Moa Musem | Lo sbarco
15908
page,page-id-15908,page-template,page-template-full_width,page-template-full_width-php,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-7.5,wpb-js-composer js-comp-ver-4.5.3,vc_responsive

Lo sbarco

La zona di sbarco, scelta dalle truppe alleate, fu la fascia costiera, da Maiori ad Agropoli. La maggior parte delle truppe sbarcarono nel tratto di costa della Piana del Sele: gli inglesi a nord della foce del fiume Sele, nella zona Magazzeno, gli americani presso la zona di Paestum a sud della foce del Sele. Le truppe scelte dei due eserciti sbarcarono nella costiera amalfitana e precisamente i Rangers americani a Majori e i Commandos inglesi a Vietri. Se la resistenza tedesca nei pressi delle zone adiacenti la spiaggia fu pressochè nulla, essa fu molto tenace quando le truppe alleate iniziarono la penetrazione interna: per gli anglo-americano la situazione divenne molto complicata.