Moa Musem | Dissolvenze – Mostra pittorica di Emma Infante
16668
single,single-post,postid-16668,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-7.5,wpb-js-composer js-comp-ver-4.5.3,vc_responsive

Dissolvenze – Mostra pittorica di Emma Infante

19105885_1456983001031360_3169818163934936502_n

29 giu Dissolvenze – Mostra pittorica di Emma Infante

Dal 7 al 20 Luglio 2017 al MOA (Museum of Operation Avalanche) di Eboli, si terrà la personale dell’artista torinese Emma Infante, Dissolvenze.

Emma Infante, artista eclettica e Storica dell’Arte, è nata a Torino nel 1983. A partire dal 2003 inizia ad esporre in contesti pubblici e privati, quali, fra i tanti, la Galleria Comunale d’Arte Moderna di Cerreto Laziale- Roma, a Palazzo Camerata, ad Ancona,in collaborazione con il Museo Tattile Statale Omero, ed ancora presso la Biblioteca Civica Geisser, in collaborazione con la Gam, con il Museo d’Arte Contemporanea Castello di Rivoli, con il Museo Borgo Medievale e con il Museo Nazionale del Cinema di Torino (seminario sull’arte multisensoriale). Nel 2007 crea il Gruppo Cinque Sensi, collettivo di Arte Multisensoriale. Nel 2010 fonda la Galleria d’Arte Contemporanea Emma Infante nel centro di Torino, nel 2011 è invitata a partecipare alla 54° Biennale di Venezia a cura di Vittorio Sgarbi. Fra le ultime importanti esposizioni è da segnalare l’evento svoltosi nel prestigioso Museo
Municipale di Bucarest e la mostra tenutasi a Roma presso il Complesso Monumentale Museo l’Agostiniana. Dopo aver esposto all’ Ada Art Gallery di Barcellona, nel Luglio del 2014 è la volta del Present Art Festival, prestigiosa fiera di arte contemporanea internazionale che ha sede a Shanghaj. Il 2015 vede l’artista impegnata
in un ciclo formativo riguardante il trucco artistico presso la Mba- Accademia di trucco artistico, di Torino. Emma, che da qualche tempo scrive articoli e testi critici sull’ arte contemporanea sul sito www.gallerye.it, ha da poco esposto al Museo MIIT di Torino, in occasione della rassegna Internazionale Italia Arte 2017.

DISSOLVENZE

In mostra una selezione di quadri realizzati con una pluralità di tecniche che vanno dal collage all’utilizzo di paste materiche acriliche ad effetto 3d e che in molti casi prevedono l’utilizzo della foglia oro. Il titolo dell’esposizione, Dissolvenze ,trae spunto dal linguaggio cinematografico; quando una scena si chiude con una dissolvenza al bianco e tutta l’immagine è totalmente permeata da questo colore, nello spettatore è suscitato un senso di euforia o di disorientamento. Tale espediente si differenzia marcatamente dalla più diffusa e tradizionale dissolvenza al nero, la quale sancisce e designa un senso di chiusura e di completezza. Il concetto di dissolvenza al bianco è una chiave di lettura ideale per poter interpretare i collage di Emma Infante, i quali rappresentano un interessante punto di ancoraggio al termine di un percorso espositivo che muove i passi dalla pittura, per poi approdare ad un insieme di lavori in cui pittura e collage si fondono e nel quale immagini e parole, avvicendandosi e dissolvendosi una dopo l’altra, creano un tappeto visivo,sul quale si adagiano e si depositano le emozioni, i pensieri e le fantasie dell’artista.
Fra i lavori di maggiore interesse vi è senza dubbio” E adesso l’arte”, opera incentrata sul concetto di arte come simbolo di rigenerazione e di trasformazione, tanto dell’anima quanto delle modalità di comunicazione tra gli individui.
L’opera, una tela di piccolo formato dipinta e siglata da segni in nero che attraversano lo spazio in modo grafico, è contraddistinta dalla scelta di tonalità che orbitano nella sfera del rosso e che conferiscono un’impronta di forte impatto visivo ed espressivo
all’immagine.

PROGRAMMA:
-Saluti
Massimo Cariello -Sindaco di Eboli
-Luigi Nobile- Direttore Artistico MOA

Interventi:
-Prof. Pasquale Ciao -Artista e docente Istituto d’Istruzione Superiore Perito-Levi;
-Prof. Carmine Taurone -Critico d’arte;

Modera Angelica Tafuri-GiornaIista

Ingresso gratuito
No Comments

Post A Comment